ASSOCIAZIONE DEI FRATI EDITORI DELL’ISTITUTO STORICO DELL’ORDINE DELLA MERCEDE AFEISOM

ASSOCIAZIONE DEI FRATI EDITORI 

     DELL’ISTITUTO STORICO DELL’ORDINE DELLA MERCEDE - AFEISOM

PRESENTACIÓN

La Associazione dei Frati Editori dell'Istituto Storico dell'Ordine della Mercede (= AFEISOM) fue constituida en 2008 (Rep. N. 50637; Rogito N. 25247) como asociación cultural sin ánimo de lucro, con el fin de promover, coordinar, integrar y difundir la investigación, el estudio y el conocimiento de la historia de la Orden de la Merced, desde sus orígenes a nuestros días, en su más elevada expresión, dentro del marco de la unidad y universalidad de la cultura. Ámbitos todos ellos especialmente proclives para permitir el encuentro y la colaboración entre estudiosos de diferentes disciplinas, y ámbitos, a la vez, de antigua y enraizada tradición de la Merced en el Occidente cristiano y en América Latina.

 

SOCIOS


SOCIOS FONDADORES:

Defraia Stefano, Presidente


COMITÉ DIRECTIVO:

López Hernández Esteban Santos

Masabo Damase

Mora González Enrique

Navas Guerrero Eduardo Luis

Zaporta Pallares José


SOCIOS BIENHECHORES:

Dott.ssa Masini Alberica


SOCIOS HONORARIOS:

 

PARA MÁS INFORMACIÓN

 

Associazione dei Frati Editori

dell’Istituto Sorico dell’Ordine della Mercede

Via Monte Carmelo, 3 Roma, Italia

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

  

Statuto

 

TITOLO I

DENOMINAZIONE, SEDE, DURATA

 Art. 1

È costituita l’associazione denominata ASSOCIAZIONE DEI FRATI EDITORI DELL'ISTITUTO STORICO DELL'ORDINE DELLA MERCEDE (AFEISOM) con sede legale in Roma, presso la Curia Generale dell’Ordine della Mercede, in via Monte Carmelo, 3; essa è regolamentata dal presente Statuto e dalle vigenti norme di legge in materia. Possono essere istituite sedi secondarie, sezioni ed uffici di rappresentanza ovunque, in Italia e all’estero.

Art. 2

La durata dell’AFEISOM è illimitata e potrà essere sciolta con delibera dell’Assemblea Straordinaria degli associati.

Art. 3

L’AFISOM è apartitica e non ha scopo di lucro.

TITOLO II

NATURA E SCOPO

Art. 4

L’AFEISOM è un’istituzione culturale che si propone ed ha per scopo di:

a) coadiuvare l’INSTITUTUM HISTORICUM ORDINIS DE MERCEDE nel promuovere, coordinare, integrare e diffondere la ricerca, lo studio e la conoscenza della storia dell’Ordine della Mercede dalle sue origini ai nostri giorni nella sua più elevata espressione nel quadro dell’unità e universalità della cultura;

b) svolgere attività di tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale storico-artistico (archivistico-librario, iconografico ecc.) conservato in tutti i conventi (archivi, biblioteche e musei) appartenenti all’Ordine della Mercede in Italia e all’estero;

c) promuovere e svolgere iniziative di formazione (corsi, seminari ecc.) intese allo sviluppo dell’attività scientifica e tecnica degli studiosi (storici, filologi, teologi, archivisti, bibliotecari ecc.) interessati al patrimonio storico-artistico e spirituale dell’Ordine della Mercede;

d) promuovere, in collaborazione con altri enti pubblici (università, soprintendenze ecc.) e privati (istituti di ricerca ecc.), la progettazione e la realizzazione, di mostre, convegni di studio, tavole rotonde, pubblicazioni scientifiche e divulgative (cataloghi e repertori, edizione di fonti, studi, atti di convegni ecc.) e di ogni altra forma di manifestazione pubblica mirante alla divulgazione della conoscenza storico-artistico-spirituale dell’Ordine della Mercede;

e) promuovere la dedizione allo studio e alla ricerca del patrimonio mercedario fra i giovani, anche con l’erogazione di borse di studio e con la pubblicazione delle ricerche nelle collane dell'INSTITUTUM HISTORICUM ORDINIS DE MERCEDE;

f) svolgere attività editoriale (su supporto cartaceo e/o informatico, riproduzioni digitali, ipertesti): pubblicazione e divulgazione di periodici e collane scientifiche, strumenti per la ricerca (cataloghi, repertori bibliografici, inventari ecc.), edizioni critiche di fonti, studi monografici e miscellanee, atti di convegni e seminari ecc.

TITOLO III

SOCI E ORGANI DELL'ASSOCIAZIONE

 Art. 5

I soci dell’AFISOM si distinguono in fondatori, sostenitori ed onorari.

a) Soci Fondatori

Sono soci fondatori coloro che hanno fondato l’AFEISOM e assumono stabile e responsabile impegno nel prestare la loro opera; oppure coloro che, come fondatori, sono stati ammessi con tale qualifica entro un anno dalla sua costituzione. In seguito possono essere soci fondatori di diritto sia i membri appartenenti all'INSTITUTUM HISTORICUM ORDINIS DE MERCEDE (ordinari e straordinari) sia i membri religiosi dell’Ordine della Mercede. Essi vengono nominati dal Consiglio Direttivo su proposta del Presidente.

b) Soci Sostenitori

Sono soci sostenitori le persone giuridiche o persone fisiche che concorrono a sostenere l’AFEISOM con contributi finanziari e con altre prestazioni consistenti e/o facilitazioni. Essi vengono nominati dal Consiglio Direttivo su proposta del Presidente.

c) Soci Onorari

Sono soci onorari coloro che, con la loro opera hanno dato contributi di grande rilevanza scientifica alla storia della Mercede e sono benemeriti per l’attività svolta a favore degli scopi indicati dall’art. 4; inoltre, coloro che si sono distinti per la loro rinomanza nel mondo della cultura e recano prestigio all’AFEISOM; ed infine coloro che si sono distinti per particolari meriti a favore dell’AFEISOM. Essi vengono nominati dal Consiglio Direttivo su proposta del Presidente.

Art. 6

Nessun socio è tenuto a versare una quota associativa.

Art. 7

La qualifica di socio si perde per dimissioni (previa dichiarazione scritta del socio), decesso e per radiazione. I soci sono radiati o espulsi, su decisione del Consiglio Direttivo, nei seguenti casi:

a) se non ottemperano alle disposizioni del presente Statuto o ai regolamenti interni;

b) per radiazione, dovuta a gravi atti contrari alle finalità dell’AFEISOM o a comportamenti professionali, sociali e morali di nocumento al buon nome dell’AFEISOM, su delibera del Consiglio Direttivo approvata a maggioranza qualificata (2/3);

c) se svolgono attività contrastante con l’interesse dell’AFEISOM.

Art. 8

L’esclusione è deliberata con effetto immediato dal Consiglio Direttivo e viene ratificata da parte dell’Assemblea. I soci che siano stati radiati, siano decaduti o abbiano receduto non hanno alcun diritto sul patrimonio dell’AFEISOM.

Organi

Art. 9

Gli organi dell’AFEISOM sono:

a) l’Assemblea dei soci;

b) il Presidente;

c) il Consiglio Direttivo.

L’Assemblea dei soci

Art. 10

L’Assemblea è costituita dai soci fondatori, onorari e sostenitori. Hanno potere di voto i soci fondatori. I soci onorari e sostenitori hanno potere consultivo. Ogni socio ammesso a votare può delegare, con atto scritto, un altro socio a votare in sua vece; ogni socio effettivo può portare non più di una delega. L’Assemblea ha tutti i poteri per conseguire gli scopi ed è organo deliberante dell’AFEISOM. L’Assemblea può essere ordinaria e straordinaria.

Art. 11

L’Assemblea dei soci è convocata dal Presidente in sessione ordinaria almeno una volta l’anno, entro tre mesi dalla chiusura dell’esercizio. Compete all’Assemblea l’elezione e la revoca del Consiglio Direttivo, la deliberazione sulle linee programmatiche, sul bilancio preventivo e consuntivo, sulle modifiche allo Statuto, sullo scioglimento dell’AFEISOM e su tutte le materie che il Consiglio Direttivo intenda sottoporre.

Art. 12

L’Assemblea dei soci può essere convocata in via straordinaria ogni qualvolta il Presidente e/o la maggioranza del Consiglio Direttivo lo ritenga necessario e quando ne sia fatta richiesta con lettera firmata da almeno un quarto dei soci fondatori e ordinari.

Art. 13

La convocazione avviene con avviso scritto o mediante affissione nella sede dell’AFEISOM o per via mail, contenente l’ordine del giorno, con congruo preavviso. L’Assemblea è presieduta dal Presidente o in sua assenza dal vice-presidente e dal Consiglio Direttivo.

Art. 14

L’Assemblea, ordinaria e straordinaria, regolarmente costituita in prima convocazione con la presenza di almeno la metà più uno dei soci aventi diritto di voto. Le deliberazioni sono adottate a maggioranza dei voti dei presenti.

Il Presidente

Art. 15

Il Presidente dell'AFEISOM è ordinariamente il Direttore dell'INSTITUTUM HISTORICUM ORDINIS DE MERCEDE, perciò è nominato dal Maestro Generale dell'Ordine della Mercede a tenore delle Costituzioni, n. 191. Il Presidente rappresenta legalmente l'Associazione nei confronti con terzi ed in giudizio, nonché davanti a tutte le autorità amministrative e giudiziarie. Egli ha la firma sociale e l'autorizzazione a svolgere tutti i compiti utili al migliore raggiungimento dei fini sociali oltre a favorire la partecipazione attiva dei soci.

Art. 16

Le funzioni del Presidente sono:

a) coordina e dirige tutte le attività associative;

b) convoca e presiede il Consiglio Direttivo e l’Assemblea dei soci e fissa gli ordini del giorno;

c) dispone per gli atti occorrenti all’espletamento della attività;

d) cura l’esecuzione dei provvedimenti deliberati dal Consiglio Direttivo e/o ne assume eventuali altri urgenti e utili, che dovranno essere comunicati al Direttivo, alla prima riunione utile, per la ratifica.

Art. 17

Il Presidente è sostituito dal vice-presidente, nel caso di assenza o impedimento, nelle funzioni di rappresentanza. Il Presidente può delegare ad uno o più consiglieri parte dei suoi compiti in via transitoria.

Il Consiglio Direttivo

Art. 18

Il Consiglio Direttivo è composto da tre a cinque membri eletti dall’Assemblea, tra i soci fondatori e ordinari. Il Consiglio è convocato, di norma, anche in via informale, almeno una volta all’anno, dal Presidente o su richiesta di almeno tre componenti.

Art. 19

I membri del Consiglio Direttivo durano in carica tre anni e sono rieleggibili. In caso di mancata partecipazione di un membro per tre riunioni consecutive non giustificate, dimissioni o altre cause, il consigliere decade dalla carica. Egli verrà sostituito cooptando nel Consiglio Direttivo uno o più nuovi membri.

Art. 20

Il Consiglio Direttivo delibera alla presenza di almeno la metà più uno dei consiglieri eletti. Le deliberazioni sono valide con la maggioranza dei voti; in caso di parità il voto del Presidente vale doppio.

Art. 21

Le funzioni del Consiglio Direttivo, che ha poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione, sono:

a) garantire il rispetto del presente Statuto;

b) eleggere al suo interno il vice-presidente, il segretario, il tesoriere-economo;

c) presentare all’Assemblea ordinaria i bilanci annuali preventivo e consuntivo;

e) deliberare l’assegnazione di speciali incarichi ai soci o se necessario a collaboratori esterni, e gli eventuali rimborsi spese;

f) studiare, raccogliere e presentare le proposte per lo sviluppo dell’AFEISOM e decidere eventuali trasferimenti di sede;

g) formulare criteri e norme, redigere regolamenti e disporre atti per il migliore funzionamento delle attività sociali;

h) indicare i membri di un eventuale comitato scientifico composto da studiosi ed esperti;

i) attuare le direttive generali ed i programmi stabiliti dall’Assemblea dei soci.

Il Segretario

Art. 22

Il Segretario esercita tutte le funzioni di cancelleria e di archivio, tiene la corrispondenza, redige e firma i verbali, delle sedute del Consiglio Direttivo e dell’Assemblea e li fa controfirmare al Presidente.

Il Tesoriere

Art. 23

Il Tesoriere cura l’amministrazione finanziaria dell’AFEISOM, e particolarmente tiene il Registro di Cassa, riscuote le entrate, esegue i pagamenti, predispone i bilanci annuali (consuntivo e preventivo), e ha facoltà di gestire conti correnti bancari e postali, depositando la propria firma insieme a quella del Presidente. Inoltre l’Assemblea può nominare uno o più consulenti revisori tra i non soci.

TITOLO IV

PATRIMONIO

Art. 24

Il patrimonio dell’AFEISOM è costituito:

a) dalle donazioni e dai lasciti in suo favore;

b) dai beni mobili ed immobili che diverranno di proprietà dell’AFEISOM;

c) dagli eventuali proventi derivanti da pubblicazioni, convegni e altre iniziative scientifiche e didattiche;

d) da ogni altra entrata che concorra ad incrementare l’attivo sociale.

Art. 25

La gestione finanziaria e la tenuta dei bilanci sono a cura del Consiglio Direttivo, tenuto conto delle norme di Regolamento. I bilanci, consuntivo e preventivo, predisposti dal Consiglio, sono sottoposti all'approvazione dell'Assemblea dei Soci. Qualunque atto giuridico che si riferisca al patrimonio dell'AFEISOM (alienazione totale o parziale, accrescimenti, ipoteche, cessione, affitti, ecc.) deve essere compiuto dal Presidente in nome dell'AFEISOM, e deve essere autorizzato dal Consiglio Direttivo. In caso di scioglimento dell'AFEISOM, gli eventuali fondi residui verranno devoluti in favore della CURIA GENERALE DELL'ORDINE DELLA MERCEDE per favorire unicamente le attività editoriali, di studio e di ricerca dell'INSTITUTUM HISTORICUM ORDINIS DE MERCEDE, che persegue obiettivi analoghi (cfr. art. 4). Le cariche dei vari organi dell'AFEISOM non danno diritto a compensi, salvo il rimborso delle spese documentate.

Art. 26

L’esercizio sociale inizia il 1° gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno. Il bilancio di previsione è completato da un programma annuale. Il conto consuntivo viene accompagnato da una relazione sull’attività svolta; esso deve essere sottoposto all’Assemblea ed approvato.

Art. 27

Il segretario redige i verbali e le deliberazioni dell’Assemblea dei soci e del Consiglio direttivo; ne cura con attenzione la trascrizione e la conservazione; provvede agli atti amministrativi; controfirma i verbali e libri sottoscritti dal Presidente.

TITOLO V

MODIFICA E SCIOGLIMENTO

Art. 28

Le modificazioni del presente statuto, nonché lo scioglimento dell’AFEISOM, dovranno essere deliberate dall’Assemblea generale straordinaria dei soci fondatori, con il voto favorevole di almeno due terzi in prima convocazione, e di almeno un terzo in seconda convocazione. In caso di scioglimento dell’AFEISOM, l’Assemblea stabilirà a maggioranza semplice le modalità della liquidazione. Per tutto quanto non previsto dal presente Statuto si fa rinvio alle norme di legge ed ai principi generali dell’ordinamento giuridico italiano.